venerdì , 29 aprile 2016
Home » Archivio per il tag: siracusa

Archivio per il tag: siracusa

Siracusa, Si inaugura domani l’organo della Cattedrale: tornerà a suonare dopo 30 anni

organo_cattedrale.jpg

Torna a suonare, dopo 30 anni. Un concerto unico che riprende in parte il programma del primo concerto del 1914. Oltre dodici mila componenti, dotato di 36 registri, per un totale di 2308 canne, che 
 hanno dimensioni dai 5,50 metri di altezza fino ai 2 cm, l’organo della Cattedrale di Siracusa domani sera alle 21, sarà inaugurato con un concerto del maestro Diego Cannizzaro.

La serata sarà aperta da mons. Giuseppe Greco, presidente del Capitolo Metropolitano. Un'introduzione teologica, alla quale seguirà l’intervento di Antonio Bovelacci, che insieme al figlio Alessandro, ha restaurato il prezioso strumento realizzato dai maestri artigiani Michele e Agostino Polizzi nel 1913. Un restauro durato poco più di due anni. Rita Drago Mortellaro si è occupata invece del restauro della cantoria, in particolare il prospetto ligneo 
settecentesco.

Prima del concerto sarà proiettato un video, curato da Fabio Fortuna, che ripercorre l’intero restauro: l’organo è stato 
smontato e rimontato in un laboratorio all’interno della Curia. Poi rismontato e montato al suo posto, accanto l'altare maggiore. 
Tre le fonti di finanziamento: il 60 per cento la Regione Siciliana, il 25 % la Cei e la restante parte è stata coperta con i 
proventi che derivano dalla fruizione turistica della Cattedrale.

L’organo della Cattedrale di Siracusa è il secondo per grandezza della produzione Polizzi. 
Porta il numero di catalogo 52. Come scrivono i collaudatori dell’epoca si tratta di 
una vera e propria opera d’arte. Lo strumento è composto di due tastiere, di 58 tasti cadauna,
 e di una pedaliera di 27 pedali.

Continua a leggere »

Siracusa, Nuovo ingresso in Consulta civica: ad Antonella Quattropani la delega Famiglia e Infanzia

DeSimoneQuattropani.jpg

Si arricchisce di una nuova risorsa umana e professionale la giunta civica di Damiano De Simone. Il presidente, nelle ultime ore, ha conferito la delega Famiglia e Infanzia alla pedagogista siracusana Antonella Quattropani. L’ingresso nell’esecutivo civico di Antonella Quattropani è frutto di una collaborazione con la Consulta Civica già testata sul campo durante alcuni eventi di solidarietà.

La famiglia – ha affermato Damiano De Simone - è il perno della società di ogni tempo, purtroppo la crisi che attanaglia il nostro territorio, da ormai un quinquennio, ne sta mettendo a dura prova la solidità, quindi insieme al nuovo assessore civico Quattropani pianificheremo una serie di interventi atti a sostenere i nuclei in difficoltà, offrendo loro servizi utili, puntando su azioni di volontariato. Antonella Quattropani è l’esempio vivente di chi si impegna per regalare agli altri in difficoltà un sorriso e siamo stati ben lieti di accoglierne l’entusiasmo e le competenze all’interno della nostra squadra, che cresce insieme alla nostra voglia di riformare la nostra città, rafforzando i valori essenziali, che sono poi quelli che migliorano la qualità di vita di tutti”.

Antonella Quattropani ha accettato la rubrica, che rappresenta il suo “ambiente “ naturale, all’interno del quale potrà sviluppare una serie di progetti di coinvolgimento pubblico. Calandosi immediatamente nel ruolo, il neo assessore civico ha affermato: "Non ci troviamo più di fronte al modello tradizionale di famiglia, quella con posizioni e ruoli ben definiti. I nuclei dei nostri tempi sono dinamici, allargati e spesso anche problematici. Quindi, partendo da queste nuove caratteristiche dobbiamo impegnarci a costruire solide basi a questa istituzione fondamentale, stravolta a “casa nostra” dalla piaga della disoccupazione e del malessere che comporta. Purtroppo a pagare lo scotto delle difficoltà economiche e dei dissesti psicologici che crea questa prolungata crisi sono sempre i bambini. Su questi ultimi concentreremo una serie di azioni a supporto. A loro basta poco per essere felici e noi contribuiremo, nei limiti del nostro possibile, a donargli momenti di spensieratezza e supporto”.

Continua a leggere »

Siracusa, La pista ciclabile e il suo Parc 01 tra gli itinerari d’arte consigliati dal Corriere della Sera

pistaciclabilecorriere0_02.jpg

In sella lungo la costa rocciosa nel Parco delle Sculture, tra opere d’arte contemporanea a picco sul mare. Zaino in spalla e pedalare”: è con questa descrizione che Siracusa è stata annoverata tra gli itinerari d’arte consigliati dal Corriere.

Sono 10 le opere realizzate da artisti italiani e internazionali che costituiscono la coast line del "Parc 01 Binario contemporaneo Siracusa”, nome scelto dai cittadini attraverso una votazione on line.

L’iniziativa è stata finanziata con fondi europei e curata dall’assessorato alle Politiche culturali di Siracusa, guidato da Francesco Italia e diretto da Rosaria Garufi, con la direzione artistica di Marco Pierini, direttore della Galleria nazionale dell’Umbria.

Continua a leggere »

Augusta, Parcheggio estivo in un’area limitrofa al Faro Santa Croce. Il sindaco Di Pietro: “Nessuna preclusione”

faro_santa_croce3.jpg

Nessuna preclusione da parte dell'amministrazione all'utilizzo di un'area limitrofa al Faro Santa Croce come zona di sosta delle autovetture durante la stagione estiva, ma a mancare sono tutti i pareri necessari a farlo, intanto per fruire di quella splendida area abbiamo pubblicato una manifestazione di interesse per un servizio sperimentale di navette da e per il Faro Santa Croce”. A dichiararlo è il sindaco di Augusta Cettina Di Pietro che sta ponendo in essere tutte le iniziative già annunciate negli scorsi mesi al fine di risolvere l’annoso problema.

I terreni di proprietà privata precedentemente utilizzati dal Comune come parcheggio – spiega il sindaco Di Pietro - dal 2012 sono sottoposti a vincolo del Piano Paesaggistico ed è quindi impossibile ad oggi qual si voglia utilizzo dei suddetti terreni, sia per utilizzo pubblico che privato, essendo gli stessi esclusivamente adibiti a terreni agricoli; quindi, ogni accusa di conflitto d'interesse relativa al fatto che uno dei terreni in questione è di proprietà del vicesindaco oltre che pretestuosa è fortemente lesiva nei confronti dell'amministrazione, rasentando la calunnia. Per chiarire anche le mancanze della precedente amministrazione politica, non solo la stessa ha realizzato delle piazzette senza prevedere delle idonee aree a parcheggio, creando di fatto la problematica connessa alla fruibilità della zona, ma ha anche omesso, al momento della redazione del piano paesaggistico, di inviare le dovute osservazioni per la modifica dei vincoli con lo stesso imposti , in prospettiva di realizzare su quelle aree private dei posteggi".

L'amministrazione, per sanare le evidenziate gravi mancanze, ha richiesto agli Uffici competenti della Regione, oltre un mese fa attraverso apposito quesito, tanto la possibilità, in vigenza dei citati vincoli, di realizzare un posteggio pubblico in variante al Prg vigente, quanto di utilizzare, quantomeno in via temporanea, i terreni privati come posteggio. "Nell'ipotesi in cui si possa realizzare un posteggio in via temporanea per la imminente stagione estiva  - sottolinea il sindaco - se la regione ci dice si, non ci sarebbe nessuna difficoltà a richiederne l’apertura ai proprietari, osservando eventuali prescrizioni fornite in merito dalla regione stessa; questo non significa che non possano coesistere sia un bus navetta che la possibilità di posteggiare”.

In relazione, invece, alla possibilità dell’utilizzo delle piazzette presenti nella stessa zona, come parcheggio, il sindaco Di Pietro è netto: “Non saranno utilizzate perché totalmente in contrasto con le più basilari regole di circolazione e di sicurezza oltre a ciò riteniamo che le piazzette debbano essere utilizzate esclusivamente allo scopo per il quale sono state realizzate, ovvero ad uso dei pedoni”.  

Continua a leggere »